Bollettino 120


CLUB DI CONVERSAZIONE

ITALIANA DI TOURNAI






Umberto Boccioni
Carica dei lancieri 1915
Milano, Collezione Riccardo Jucker.




Novembre 2005 - N° 120




LA PRIMA GUERRA MONDIALE, ALLA QUALE L'ITALIA AVEVA PARTECIPATO DAL MESE DI MAGGIO 1915, SI CONCLUSE SUL FRONTE ITALIANO CON L'ARMISTIZIO FIRMATO IL 4 NOVEMBRE 1918 A VILLA GIUSTI, PRESSO PADOVA.
L'ITALIA, GIOVANE STATO UNITARIO, AFFRONTÒ VITTORIOSAMENTE QUESTA PROVA ESTREMA MA A QUALE PREZZO : PIÙ DI 650.000 CADUTI !



Avviatosi alla cavernetta, accanto alla quale stava il posto telefonico, chiese al telefonista di dargli la comunicazione col Comando di linea e portò il ricevitore all'orecchio.
"Pronto?... Pronto!"
"Chi parla?"
"Posto numero dodici: ed io?"
"Comando linea. "
"Parlo con l'aiutante maggiore?"
"Con l'ufficiale di servizio."
"Preghi allora il signor colonnello che faccia aprire un fuoco di rappresaglia contro il quadretto1 diciannove..."
"Come?"
"Dieci e nove: quadretto diciannove. Chiedo un tiro di rappresaglia perché mi hanno ucciso cinque uomini, mi uccidono tutti gli uomini che mando alla vedetta del canalone."
"Uccisi? Cinque uomini?"
"Uccisi, buttati giù, rimasti lì, dove non è possibile mandare a ritirarli, se non vien buio. Il posto è pericoloso, stamane i nemici si sono ridestati..."
"Han cambiato i Boemi con gli Ungheresi."
"Lo aspettavo!"
"Raddoppii d'attenzione, perché c'è ragione di temere unasorpresa."
"Appunto: dicevo che la piazzola è rimasta sguarnita."
"Ci mandi altri, perdio!"
"Me ne gettano a terra quanti ce ne mando!"
"Ce ne mandi tanti finché i caduti formino parapetto!"
"Non si era potuto alzare un riparo per la configurazione del terreno..."
"Lo faccia alzare adesso!"
"Impossibile, di giorno."
"Allora, s'arrangi!"
"Appunto: torno a pregare il signor colonnello..."
"Il signor colonnello dorme, a quest'ora."
"Prego lei, allora, d'ordinare che l'artiglieria apra il fuoco."
"I grossi calibri dipendono dal Corpo d'armata."
"Dia l'ordine alla batteria da montagna... E telefoni, se crede, ai Corpo d'armata... Come?... Non capisco... Pronto?... Pronto!... Va bene?... Va bene!"


Federico DE ROBERTO
(Napoli, 1861 - Catania, 1927)

Brano del racconto La paura (1927), uscito postumo, coraggiosa denuncia degli orrori della guerra, scritta in tempi di retorica bellicista.

1 quadretto una zona della carta topografica.






Soldati

Bosco di Courton luglio 1918


Si sta come
d'autunno
sugli alberi
le foglie


Giuseppe Ungaretti
(Alessandria d'Egitto, 1888 - Roma, 1970)
    



Parleremo di regali durante la riunione del 2 novembre 2005. I regali che offriamo e i regali che riceviamo. I regali che ci hanno fatto piacere e quelli con i quali abbiamo fatto piacere. Che cosa rappresentano ? Perché si fanno ? Risponderemo a queste ed altre domande simili…


La volta scorsa

Con la prima riunione del ciclo 2005-2006, è iniziato (il tempo fugge !) il quattordicesimo ciclo di attività del club di conversazione italiana di Tournai.
Dopo la pausa estiva, è stato piacevole rivederci nel solito locale per riprendere le nostre allegre riunioni, sempre vivaci. Anche quest'anno abbiamo avuto l'opportunità di conoscere nuovi membri. Pamela Tizzani (dell'Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles), Emilie Berteyn e Amélie Dogot (ex studentesse Erasmus a Roma e Bologna) allargano e ringiovaniscono così la cerchia degli amici del club. Da segnalare che Damien Dupont (segretario dei corsi serali presso l'Istituto Don Bosco di Tournai), che già conosciamo per aver partecipato l'una o l'altra alle nostre attività è diventato membro simpatizzante del nostro circolo. Ai nuovi membri diamo il benvenuto !





Attività, proposte e appuntamenti già previsti


Venerdì 18 novembre 2005
Spettacolo teatrale (Casa della cultura di Tournai) : la Fabbrica di Ascanio Celestini (in francese), con Angelo Bison, regia Pietro Pizzuti.
Inizia alle ore 20:30 (sala Frank Lucas). Lo spettacolo dura due ore.

Sabato 19 novembre 2005
Visita guidata dello zuccherificio di Fontenoy alle ore 14:00. Durata prevista della visita : due ore e mezzo. Appuntamento presso il parcheggio della Casa della cultura di Tournai alle ore 13:15. Prevvedere due paia di scarpe (per esempio stivali, per la visita). Visita gratuita.

Domenica 20 novembre 2005
Il nostro amico Bernard Loin ci propone di assistere al concerto Ein deutsches Requiem di Brahms che sarà cantato dal coro Tornacum di cui Bernardo fa parte. Il concerto comincia alle ore 16:00 e si svolgerà nella chiesa Saint-Jacques a Tournai.
Per informazioni tel. : 069 25 30 80.

Mercoledì 7 dicembre 2005
Cena del club secondo la formula abituale. Ciascuno è invitato a portare del cibo (a piacimento) in belle quantità in modo da ottenere un buffet variegato e abbondante. Il club si occupa come al solito delle bevande.