Bollettino 171


CLUB DI CONVERSAZIONE

ITALIANA DI TOURNAI





Un disegno di Margaux Motin
per illustrare una delle parolacce
più famose e diffuse della lingua italiana.




Maggio 2011 - N° 171




LE PAROLACCE




  • Bastardo [bâtard]

    - Bastardo di merda ; bastardo del cazzo


  • Buffone [bouffon]


  • Cacare/cagare [chier]

    - Va a cagare [va chier/va te faire foutre]


  • Cafone [plouc]


  • Carogna [charogne]


  • Cazzo [queue /bit(t)e] ; si usa anche come in francese [merde !] o in senso rafforzativo

    - Testa di cazzo [tête de bite, de noeud]

    - A cazzo di cane [travail bâclé]

    - Sono cazzi ; sono cazzi amari [bites amères, tu auras des problèmes]

    - Rompi cazzo [casse pied]

    - Col cazzo !

    - Sto cazzo !

    - Che cazzo è ? ; Chi cazzo sei ? Che cazzo vuoi ? (esprime quindi un segnale di aggressività)

    - Fatti i cazzi tuoi [occupe-toi de tes oignons]; quelli sono cazzi miei

    - Non me ne frega un cazzo [j'en ai rien à foutre, à branler]

    - Non fare un cazzo [ne rien foutre]

    - Incazzarsi [se foutre en rogne]

    - Cazzata [connerie, sottise]

    - Fare una cazzata [faire une connerie] - Delle vostre cazzate me ne sbatto !

    - (forma attenuata) Che cacchio fai ? / Che cavolo fai ? [qu'est-ce que tu fous/qu'est-ce que tu branles ?]


Testa di cazzo !


  • Coglione [con, couillon]

    - Rompi coglioni [casse couilles] - Non mi rompere i coglioni !

    - Rincoglionito (che faccia di rincoglionito !]


  • Cornuto [cocu]


  • Cretino [crétin]


  • Culo [postérieur, cul]

    - Vaffanculo ! (contrazione di " vai a fare in culo " (dialettale vaffancul') [va te faire foutre !]

    - Farsi un culo così (se donner un mal de chien]

    - Inculare [enculer]

    - Pigliatelo in culo [va te faire enculer/foutre]

    - Culino, culetto (con effetto espressivo) [petit cul, petit cul mignon]

    - Culone [gros cul]

    - Paraculo [débrouillard aux dépens des autres]

    - Che culo ! [quelle chance !]






Farsi un culo così


  • Figa/fica (designa il sesso femminile) [chatte]
    Varianti regionali : fregna/sorca (Lazio), sticchio (Sicilia)


    - Che bella fica ! [quelle belle ... plante (fille) !]

    - E' uno sfigato [c'est quelqu'un qui n'a pas de chance dans la vie !]


  • Finocchio, frocio, culattone, culo allegro (invertito) [pédé]


  • Fottere [foutre, baiser, niquer]

    - Fottersene [s'en ficher, s'en foutre]

    - E chi se ne fotte [personne n'en a rien à foutre]

    - Farsi fottere [se faire niquer]


  • Fregarsene [s'en foutre]

    - Me ne frego [je m'en fous]

    - Farsi fregare [se faire niquer]

    - Che me ne frega [qu'est-ce que j'en ai à foutre]

    - E chi se ne frega [on s'en fout]


  • Idiota [idiot]


  • Merda [merde]

    - Pezzo di merda [pauvre merde]

    - Faccia da merdoso


  • Minchia (parola di origine siciliana) [bit(t)e]

    - Testa di minchia [tête de nœud]

    - Minchia molle [bite molle]

    - Minchia ! (in modo esclamativo esprime la sorpresa o l'apprezzamento)


  • Li mortacci tua (per " l'anima de li mortacci tua ") (insulto generico romanesco per indicare " gli indegni defunti tuoi ") (mortacci = morti di poco valore)


  • Palle [les boules/les balles] eufemismo per designare i coglioni (les couilles)
    Variante : scatole [les boîtes]


    - Rompere le palle [casser les couilles] - Non mi rompere le palle

    - Non rompere (le palle) (fiche-moi la paix/ne me les casse pas)

    - Stare sulle palle [foutre les boules/taper sur le système]

    - Avere le palle quadrate [avoir les couilles carrées/en avoir]

    - Essere palloso [être emmerdant]

    - Che palle ! [quel ennui !]

    - (forma attenuata) non mi rompere le scatole [les boîtes]


  • Pirla (regionalismo lombardo) [queue/bit(t)e]

    - Fare la figura del pirla [passer pour un con]


  • Polentone (letteralmente mangiatore di polenta) (parola dispregiativa nei confronti degli abitanti dell'Italia settentrionale) [balourd/lourdaud]


  • Puttana [putain/pute/salope]
    Equivalenti : Troia [salope/garce], bagascia [salope], mignotta [pute], zoccola [putain]

    - Figlio di troia/puttana/mignotta [fils de pute]]

    - Porca troia [[pétasse]]








  • Sega [branlette]

    - Farsi una sega [se branler] (uomo)

    - Farsi un ditalino [se branler] (donna)

    - Segaiolo [branleur]

    - Sei una sega [tu n'es bon à rien]

    - (Non) fare una sega [ne rien faire]


  • Stupido [stupide/sot]


  • Rompiscatole [casse-pieds/enquiquineur]


  • Stronzo [crotte/con/connard]

    - Che stronza ! [quelle conne !]

    - Une stronzata [une connerie]

    - La stronzaggine (comme carattere o indole) [la connerie]


  • Terrone (indica una persona rozza) (parola dispregiativa per designare un abitante dell'Italia meridionale) [cul-terreux]






Altre espressioni alla rinfusa


- Va' a morì ammazzato [crève]

- Figlio di una cagna [fils de chienne]

- Va' al diavolo [va au diable]

- Morto di fame

- Rompere il muso [casser la gueule]

- Mascalzone [fripouille]

- Fesso [idiot/stupide/niais]

- Somarone [âne bâté]

- Canaglia [canaille/vermine]

- Farabutto [fripouille]

- Dire delle fregnacce [sottises]

- Dire castronerie [bêtises]

- Che casino ! [quel bordel !]

- Che casino della malora !

- Non me ne importa un fico secco [je m'en fiche éperdument]; non vali un fico secco

- Cacaiolo (da cacaiola, dissenteria)

- Sorcivendolo

- Ti meriti un vestito di legno (e cioè una bara)

- Pagliaccio (Non sei altro che un pagliaccio !)

- Fai schifo [tu me dégoutes] ; schifoso


Samarone



Fonti :
Appunti PA

http://en.wikipedia.org/wiki/Italian_profanity
http://www.forumdeslangues.net/forum/page2531.htm
http://www.aleksandramir.info/projects/tokyo/tokyo_f.html
http://digilander.libero.it/bravobrv/Lingue/L_Francais.html
http://margauxmotin.typepad.fr/margaux_motin/2008/11/quoi-je-mentraine-cest-tout.html (illustrazioni)


La riunione del 4 maggio 2011 sarà dedicata all'Assemblea generale del club. Tutti i soci sono vivamenti invitati a partecipare all'importante dibattito che avrà luogo riguardante la ristrutturazione e quindi l'avvenire del club.



La volta scorsa


Abbiamo avuto il piacere di ricevere Josiane Coruzzi, Direttrice dell'asbl " Solidarité femmes " e della casa-rifugio per donne maltrattate di La Louvière. Certamente l'argomento delle violenze domestiche, essenzialmente violenze rivolte contro le donne, non è un argomento né facile né sbrigativo. La nostra invitata ha sviluppato con professionalismo e sensibilità i vari espetti di questo problema complesso che ci porta proprio al cuore della condizione umana e della convivenza civile e intima tra uomo e donna.
Al termine dell'intervento seguito con molta attenzione da tutti i presenti, un bel dialogo si è stabilito tra l'oratrice e il pubblico, con domande e risposte relative agli aspetti giuridici, sociali e di sicurezza legati alla protezione delle donne maltrattate. Ringraziamo cordialmente Josiane Coruzzi per aver accettato di venire da noi a Tournai. Un ringraziamento pure ad Arcangelo Petrantò per aver curato l'evento.








Calendario delle attività previste per i prossimi mesi


  • Domenica 15 Maggio 2011 - Gita a WAUDREZ (VODGORIACUM) (museo gallo-romano) e a BINCHE (museo della maschera) - (a cura di Nicoletta)


    Informazioni pratiche relative all'evento

    - Appuntamento sul parcheggio della Casa della Cultura di Tournai alle ore 8:15 con partenza alle 8:30
    - Per chi vuole andare direttamente a Waudrez, appuntamento davanti al Museo gallo-romano alle ore 9:45
    - Visita guidata del Museo gallo-romano di Waudrez (Vodgoriacum) dalle 10:00 precise alle 12:15
    - Pranzo presso la "Ferme de la Princesse" dalle 12:30 alle 14:30
    - Visita guidata del Museo della maschera di Binche dalle 14:45 alle 16:45

    Dove si svolge l'evento

    - Museo gallo-romano (Asbl "Statio romana") : Chaussée romaine, 14 - 7131 Waudrez (Vodgoriacum)
    - Ferme de la Princesse : Rue de la Princesse, 102 - 7131 Waudrez
    - Museo della maschera : Rue Saint Moustier, 10 - 7130 Binche

    Costo dell'evento

    - Museo gallo-romano di Waudrez (Vodgoriacum) : 2,50 € (entrata) + guida (15,00 € per tutto il gruppo) - Pranzo presso la "Ferme de la Princesse" : 20,00 € a testa
    - Museo della maschera di Binche : 6,00 € (entrata) + guida 2,50 € (a testa)
    - Costo approssimativo globale : ± 32,00 € (bliglietti, guida e pasto compreso)

    Iscrizione

    La registrazione è ora chiusa : 16 persone tra cui 2 bambini.

    Itinerario consigliato

    - Da Tournai : Autostrada E42/Uscita 24 (Mons-Ghlin)/Centro/Altre direzioni/Binche N90/continuare per circa 12 km/Dopo "Trafic" et il cartello "Waudrez", alla rotonda, a sinistra. Il museo è a 1 km.
    - Per chi dispone di un navigatore : continuare sull'autostrada E42 fino all'uscita 21 poi seguire "Binche".
    


    



  • Mercoledì 1° Giugno 2011 - Conferenza

    Vincent Devos, socio del club, che presenterà il suo libro "Le Collège de Kain dans la tourmente 1930-1950". (A cura di Dominique)