Bollettino 18


CLUB DI CONVERSAZIONE

ITALIANA DI TOURNAI





Atlante Mediceo
tavola II, cm 84x56,
Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana,
Gaddi, 9 tav.II., databile dal 1351 al 1420




Giugno 1994 - N° 18




IMPRESSIONI FIORENTINE


A Firenze ho vissuto una giornata "metafisica" e cioè una giornata in cui le cose immediate sono apparse all'improvviso differenti.
E' avvenuto alla Biblioteca Laurenziana. Dopo aver salito la scalinata di Michelangelo ed aver attraversato la sala di lettura, mi sono ritrovato di fronte ai manoscritti antichi esposti al pubblico.
Decine di testimonianze di autori del passato. Tra di esse alcune di scrittori (illustri o no) dell'Antichità classica. Il commento che accompagnava i manoscritti diceva spesso così: "Codice archetipo" o "Fonte unica (copia medievale o rinascimentale)".
Questi tesori filologici erano, di per sé, suggestivi, oggetto di meraviglia.
Ma c'erano anche gli antichi atlanti. Il commento riguardante uno di essi diceva: "E' la più antica rappresentazione della Groenlandia". Allora immediatamente, per associazione, salta in mente: "E se ritrovassimo altre carte, altre tracce anteriori a quelle delle nostre certezze ?
Insomma quel giorno, i manoscritti e gli atlanti mi hanno suggerito interrogazioni sul valore della verità, della storia, della coscienza, della memoria, sulla tenuità dell'evidenza.
Prima di essere stata scoperta Pompei "esisteva" sotto metri di ceneri ma nessuno ne sapeva nulla. E quella città percio non esisteva.
Domani potremmo trovare tracce di un passato sconvolgente o inquietante e questo ci costringerebbe a rimettere in questione le nostre conoscenze, il mondo che ci circonda, noi stessi.
Forse ad intervalli abbiamo assolutamente bisogno di vedere le cose in modo differente ? Andando a Firenze?

Arcanglo Petrantò



La riunione del 1° giugno 1994 avrà come tema di conversazione l'amore (all'italiana).
Essendo questa la riunione conclusiva del secondo anno di attività del club tutti i membri sono vivamente invitati a parteciparvi per fare anche il bilancio di questo ciclo e considerare le prospettive.



La volta scorsa


Chi è venuto con immagini ed esperienze ancora vive ed appassionate, chi aveva già messo in album fotografie e "tracce" del soggiorno, quella sera coloro che non erano andati a Firenze hanno potuto così rivivere il viaggio seduti a tavolino.
Nel corso dell'incontro, ci aspettava una sorpresa: la nostra arnica Francesca Huggelier ha voluto festeggiare il suo compleanno offrendoci il dolce preparato da lei stessa. Ottimo il dolce! Di nuovo tanti auguri e grazie per averci coccolati.