Bollettino 49


CLUB DI CONVERSAZIONE

ITALIANA DI TOURNAI





Duomo di Oristano
(cattedrale di Santa Maria Assunta)




Dicembre 1997 - N° 49




LA CORNACCHIA NERA


" Per sette anni una giovane cornacchia nera ha abitato la nostra casa. Era un maschio, ma per lungo tempo l'abbiamo creduta, o preferito di crederla, una femmina, per la sua incomparabile bellezza, per il modo di muoversi, dirò quasi elegante, per la morbidezza delle piume, ed anche, dopo un certo periodo di addomesticamento, per la sua fiera bontà. Per una debolezza superstiziosa, o meglio, per innocente astuzia suggerita dall'amore pietoso che sentivamo per lei, a proteggerla contro la probabile avversione delle persone di servizio ed anche di qualche membro della famiglia, si era escogitato il rimedio di far credere che essa rappresentasse quasi un uccello sacro, un essere che spandeva intorno a sé un fluido benefico, una specie, insomma, di amuleto animato, un simbolo apportatore di fortuna...

Lasciata sola, strappava sistematicamente i giornali che le capitavano sotto, quasi indispettita che, per leggerli, si trascurasse di darle attenzione; ma non toccava i libri; e, poiché anche ai miei lavori di scrittura assisteva spesso, posta sull'orlo dello scrittoio, lacerava, se gliene lasciavo l'occasione, qualche lettera e qualche nota; ma non toccò mai una delle mie cartelle; e una volta, ricordo, fra le carte intaccate dal suo becco impertinente, rispettò solo una lettera per me importantissima. "


Grazia DELEDDA



Scrittrice di romanzi e di novelle per lo più d'ambiente sardo, Grazia Deledda (Nuoro 1871 - Roma 1936) vide presto la sua fama diffondersi anche all'estero. Nel 1926 le fu conferito il premio Nobel per la letteratura.
Originale, d'intreccio semplice e tuttavia di vigorosa drammaticità, la narrativa della Deledda muove dal verismo a stampo regionalista. Nel cosiddetto secondo periodo, la sua arte si affranca da questo modello, partecipando per certi aspetti a quella sensibilità e a quel gusto che si può definire " decadentismo ".

Opere principali : Elias Portalu (1903), Cenere (1904), L'edera (1908), La madre (1920).





Il nuovo comitato incaricato per il cielo 1997-98


Nel corso dell'ultima riunione, durante la quale si è svolta l'Assemblea Generale del Club di conversazione italiana di Tournai, è stato insediato, come previsto dal regolamento, un nuovo comitato. Gli incarichi, approvati dall'Assemblea Generale, sono stati distribuiti nel modo seguente :

Dominique DOGOT : presidente
Emanuela TOSATTO : segretaria (nonché animatrice)
Maryse GREGOIRE : tesoriera
Chantal ROMBAUT : vicetesoriera
Arcangelo PETRANTÒ : animatore

Attraverso il Bollettino, il nuovo comitato ringrazia i membri dei Club per la manifestazione di fiducia nei suoi confronti. La nuova équipe intende inoltre rendere omaggio al compito svolto dal comitato precedente (che si può ormai definire "storico") il cui contributo è stato sicuramente determinante per la fortuna, il perdurare e la qualità del Club.



La riunione del 3 dicembre 1997 avrà per tema la pubblicità ed il ruolo che svolge nella nostra vita di tutti i giorni. Pubblicità divertente, noiosa, allegra, assillante, utile, invadente, interessante ... Come la percepisce ognuno di noi ?



La volta scorsa


  • La riunione si è articolata, come ci si poteva aspettare, attorno alla designazione del nuovo comitato (vedi accanto il riquadro ad hoc). Cinque i candidati, per cui non è stato troppo arduo ripartire gli incarichi. Maryse Grégoire era assente, ma scusata ed aveva presentato tempestivamente la sua candidatura.

  • La vitalità di tutti i presenti è quindi confluita sulle attività del Club e precisamente sulla presentazione di diversi progetti di cui avremo modo di parlare in modo più approfondito nel corso dei prossimi bollettini.

  • Il primo progetto sarebbe quello di un concerto (di primavera) portato avanti dal nostro amico Alberto Crescenzi e per cui ha già avviato dei contatti.

  • Il secondo sarebbe quello di assistere ad una " serata lirica italiana " al Teatro Reale della Monnaie, a condizioni speciali, grazie al gentile intervento di Pascal Macou - membro del Coro della Moneta -, osservatore e stimatore attento del nostro Club (anche se per motivi comprensibili di lavoro non ha potuto raggiungerci durante questi anni al momento delle riunioni; ma era presente questa volta). Una lettera del Club è già stata indirizzata al direttore del teatro Sig. Foccroulle. Si aspetta una risposta.

  • Il terzo progetto sarebbe infine quello di invitare almeno un oratore durante questo ciclo. Qui siamo ancora alle fasi preliminari. Françoise Lefebvre e Jacques Benichou si sono impegnati a provare a stabilire dei contatti rispettivamente con Thilde Barboni, scrittrice, e con Toni Santocono, scrittore.

  • Durante la riunione, Michèle Fremaux ha suggerito l'interesse che il Club ed ogni membro potrebbero ricavare nel conoscere i campi d'interessi culturali, intellettuali e di tempo libero dei soci del Club.

  • L'organizzazione di un viaggio in Italia è stata anche suggerita nel corso della riunione: è certo tuttavia che un tale progetto andrebbe preparato attentamente e sufficientemente in anticipo in modo da ricavarne non solo un eventuale successo organizzativo ma anche un certo beneficio per le casse del Club (come era avvenuto per il viaggio a Firenze alcuni anni fa).

  • La neo-vicetesoriera Chantal Rombaut ha creato infine una sorpresa proponendo un trasloco delle attività del Club presso un nuovo locale in cui potremmo disporre gratuitamente di una sala interamente a nostra disposizione e con i servizi (bevande) di cui godiamo attualmente. Il comitato esaminerà con attenzione la proposta e valuterà l'opportunità di cambiare sede.


Un elenco completo dei membri dei Club sarà presto messo a disposizione di tutti.





Le riunioni del club si svolgono il primo mercoledi di ogni mese
presso il Royal Tennis Club Tournaisien, Rue des Prés, 16 - 7503 FROYENNES
(tel. 069/23.28.46) e cominciano alle 19.30

Se desiderate partecipare alle riunioni e/o continuare a ricevere il bollettino del club, potete iscrivervi durante le stesse riunioni pagando la quota di FB 300, valida per il ciclo appena cominciato. Potete ugualmente versare la quota tramite banca al n° di c/c 126-2001174-37.


Indirizzo di contatto:

Emanuela TOSATTO - Chaussée de Lannoy, 128 - 7503 FROYENNES - Tel./Fax: 069/22.80.42
oppure
Arcangelo PETRANTÒ - Tel. : 069/64.97.94







Oristano - Capo San Marco - La Penisola del Sinis


Immagine di copertina del bollettino
Oristano - Duomo Santa Maria Assunta