Bollettino 67


CLUB DI CONVERSAZIONE

ITALIANA DI TOURNAI






" Sui palchi si può vedere bene come cade il capo, (…) "



Dicembre 1999 - N° 67




Una strana festa


Il giorno in cui arrivai alla capitale doveva essere la vigilia d'una festa. Nelle piazze stavano costruendo palchi, tirando su bandiere, nastri, palme. Si sentivano martellate da ogni parte.
" La festa nazionale ? " domandai a quello del bar. Indicò la fila dei ritratti alle sue spalle. " I nostri capi " rispose. " E' la festa dei capi ".
Pensai che fosse una proclamazione di nuovi eletti. " Nuovi ? " domandai.
Tra il picchiare dei martelli, gli altoparlanti che facevano le prove, lo stridere delle gru che rizzavano catafalchi, dovevo, per farmi intendere, lanciare frasi brevi, quasi urlando.
L'uomo del bar fece segno di no : non si trattava di nuovi capi, c'erano già da un po'.
Chiesi : " L'anniversario di quando hanno preso il potere ? "
" Una cosa così " spiego un avventore al mio fianco. " Periodicamente, viene il giorno della festa, e tocca a loro ".
" Tocca a loro, cosa ? ".
" Di salire sul palco ".
" Quale palco ? Ne ho visti molti, uno a ogni crocicchio ".
" A ognuno tocca un palco. I nostri capi sono molti ".
" E cosa fanno ? Discorsi ? "
" No, discorsi no ".
" Salgono, e cosa fanno ? ".
" Cosa volete che facciano ? Aspettano un po', finché durano i preparativi, poi la cerimonia finisce in due minuti ".
" E voi ? ".
" Si guarda ".
C'era un va e vieni nel bar : carpentieri, manovali che scaricavano dai camion gli oggetti - scuri, ceppi, cesti - e si fermavano a bere birra. Io rivolgevo le mie domande a qualcuno e rispondeva sempre qualcun altro.
" E' una specie di rielezione, insomma ? Una riconferma dei posti, diciamo, dei mandati ? "
" No, no " mi corressero " non avete capito ! E' la scadenza. Il loro tempo è finito ".
" E allora ? "
" E allora smettono d'essere capi, di star su : cadono ".
" E perché salgono sui palchi ? ".
" Sui palchi si può vedere bene come cade il capo, il salto che fa, tagliato netto, e come va a finire nella cesta ".
Cominciavo a capire, ma non ero ben sicuro. " Il capo dei capi, volete dire ? Nella cesta ? "
Facevano segno di sì. " Ecco. La decapitazione. Proprio quella. La decapitazione dei capi ".
Io ero arrivato lì di fresco, non ne sapevo niente, non avevo letto niente sui giornali.
" Così, domani, tutt'a un tratto ? ".
" Quando tocca tocca " dicevano. " Stavolta cade a metà settimana. Si fa festa. Tutto chiuso ".
Un vecchio soggiunse, sentenzioso : " Il frutto quando è maturo si coglie, il capo si decapita. Lascereste marcire i frutti sui rami ? "

Italo Calvino
Prima che tu dica " Pronto "



Per festeggiare la fine dell'anno in modo simpatico e dilettevole nel corso della riunione del 1° dicembre 1999 ceneremo tutti insieme. Come per le volte precedenti ognuno è perciò invitato a portare una preparazione culinaria per due o tre persone. In anticipo buon appetito !


La volta scorsa

Dalle nostre parti (nel nostro Club) si può dire sicuramente che " l'anno 2000 " non faccia tanti affari. Catastrofi, bug del 2000, ricupero commerciale : si è notata una indifferenza piuttosto generale di fronte a questo cambiamento di data. Invece sugli eventi più importanti del secolo che sta per tramontare tutti avevamo qualcosa da dire. E l'abbiamo detto anche cantando.